2013-2-14-Foto5-prof.Camaioni

Prog.Udito 1 007
Il Prof. Angelo Camaioni con un linguaggio volutamente semplice ed accattivante ha iniziato a trattare il tema Ipoacusia, riuscendo a captare immediatamente l’uditorio. Qui si riportano solo alcuni semplici concetti, rimandando a suoi eventuali appunti che il professore volesse concedere.
L’udito sociale rappresenta un vero problema non solo in Italia ma nel mondo intero. 278.000.000 sono i casi acclarati di problemi all’udito a livello mondiale, mentre in Italia sono nell’intorno dei 7.000.000.
L’ente INAIL spende il 47% di tutte le erogazioni che effettua per danni sociali, solo per danni dipendenti o correlati all’UDITO.
E’ importante, per l’uomo, scoprire la presenza di problemi di ipoacusia prima dei tre anni di età in quanto, in tal caso, in genere sono problemi risolubili; in caso contrario (dopo 3 anni di età) si possono ottenere dei sordomuti.
Per l’uomo adulto l’identificazione e la risoluzione di problemi di ipoacusia, oggi, è molto più risolvibile che nel passato.
In rari casi l’ipoacusia può anche essere elemento di identificazione di problemi del sistema nervoso centrale.