29 ottobre 2015 – LE FRECCE TRICOLORI

Il  29 ottobre 2015 – presso l’hotel Ambasciatori – il L.C.  Roma  Tyrrhenum ha celebrato la Conviviale di Ottobre con il tema annunciato:   STORIA DELLE FRECCE TRICOLORI : Aerei, Equipaggiamento Piloti, Manovre e Tecniche.

Al podio il relatore Gen. Ferdinanddo Sguerri, alla sua destra il cerimoniere Notaio Alessandro Mattiangeli

Al podio il relatore Gen. Ferdinanddo Sguerri, alla sua destra il cerimoniere Notaio Alessandro Mattiangeli

Il relatore è stato il  gen, Ferdinando Sguerri , un autentico pilota classe 930, che – nel 1954-  ha  volato   sul primo Aviogetto dell’Aeronautica Militare ,  e che a suo tempo ha fatto parte della pattuglia acrobatica dell’Aeronautica Militare Italiana  “ Il Cavallino Rampante”-

Uno scorcio  della sala in un intervallo delle proiezioni di filmati autentici

Uno scorcio della sala in un intervallo delle proiezioni di filmati autentici

Il generale  ha  sapientemente  miscelato la sua conferenza   con dovizia di immagini e filmati autentici.

Il tavolo presidenziale mentre sta intervenendo il Segretario Distrettuale per ROMA Alberto Vinci

Il tavolo presidenziale mentre sta intervenendo il Segretario Distrettuale per ROMA Alberto Vinci

La serata  è pienamente riuscita, sia per il numero dei partecipanti che per il clima di autentica ammirazione ed orgoglio  che il   relatore  è riuscito  a generare nell’udittorio.

Il Presidente  Sebastiano Di Stefano consegna  al relatore  Gen. Ferdinando Sguerri una targa in riconoscimento della conferenza tenuta nel retro il Cerimoniere Alessandro Mattiangeli

Il Presidente Sebastiano Di Stefano consegna al relatore Gen. Ferdinando Sguerri una targa in riconoscimento della conferenza tenuta
nel retro il Cerimoniere Alessandro Mattiangeli

La serata è stata organizzata dal Presidente Sebastiano Di Stefano per dare pubblico rilievo, nel L.Club,  ad una delle eccellenze della nostra nazione, ad un aspetto che ci valorizza agli occhi del mondo e che ci infonde orgoglio e soddisfazione, ma soprattutto  per mettere in risalto il fatto che con  impegno, dedizione  e coordinamento è possibile   ottenere risultati eclatanti.